11/01/2018, 11:22



L’-Individuo-fautore-del-suo-Ben-essere


 



Comeci insegnano le dottrine dell’eudemonismo greco, il fine naturale della vitaumana è la felicità.Sembrerebbe irraggiungibile e banale, ma se cambiamo accezione ed iniziamo avedere l’individuo come un ricercatore attivo della felicità, seconsideriamo l’individuo  responsabiledella sua felicità e in grado di aumentare il controllo sulla propria salute edi migliorarla, questo obiettivo potrebbe sembrarci meno pernicioso. La salute è"non la semplice assenza dello stato di malattia o di infermità ma lo stato emotivo, mentale, fisico, sociale e spiritualedi ben-essere che consente alle persone di raggiungere e mantenere il loropotenziale personale nella società" (OMS 1948). Per raggiungere uno stato di completobenessere fisico, psicologico e sociale, un individuo deve impegnarsi molto agestire la propria vita e il suo ambiente in modo efficace; dovrebbe riusciread accettare se stesso, valutarsi positivamente e percepire la sensazione chela propria vita abbia uno scopo e un senso; dovrebbe impegnarsi in un processodi crescita continua e sviluppo che determini un senso di autonomia nel fare;dovrebbe impegnarsi nello stabilire relazioni di qualità chesiano esse affettive, amicali, sociali o di lavoro. L’individuo in stato dibenessere, è colui che sa identificare e realizzare le proprie aspirazioni, sacome soddisfare i propri bisogni, e sa fronteggiare o cambiare l’ambientecircostante. Ma è anche colui che è in grado di rilevare quando c’è una sofferenzain un punto del sistema descritto, e si attiva nella richiesta di aiuto, disupporto alla famiglia, agli amici, alle istituzioni. Colui che è in grado diriconoscere un momento di sofferenza ma non si lascia spegnere da questo, anziutilizza il suo malessere come propulsore all’azione diretta a ristabilire unsenso di equilibrio e di benessere interno.


1

Invia il tuo contributo al nostro blog

Create a website